Home Improvement

Recuperare un oggetto dallo scarico del lavandino

24 febbraio 2018

L’altro giorno a una mia collega si è sfilato un braccialetto mentre si lavava le mani e le è caduto nello scarico del lavandino. Mentre lei già pensava di dover chiedere alla nonna di regalargliene un altro, io sono andata a dare un’occhiata al lavandino…

A chi non è capitato di veder scivolare nello scarico un anello, un orecchino o altro? Ma credetemi, a meno che non si tratti di qualcosa di estremamente leggero, chiudendo immediatamente l’acqua c’è ancora la possibilità di recuperarlo e non c’è neanche bisogno di essere idrauliche provette per riuscirci, soprattutto se il lavandino ha un moderno sifone in plastica come questo:

tubature lavandino

Come recuperare un oggetto dallo scarico del lavandino, quindi?

Innanzitutto, chiudete immediatamente il rubinetto, in modo che l’acqua non spinga oltre l’oggetto che vi è caduto, che se supera la curva inferiore del sifone diventa irraggiungibile. Poi sgomberate lo spazio sotto al lavandino e sistemateci una bacinella, perché un po’ di acqua è inevitabile che coli, quindi procedete a svitare le ghiere indicate dalle frecce fino a riuscire a sfilare l’ansa centrale (in cui, se tutto va bene, si sarà fermato il vostro oggetto).

Tiratela proprio fuori l’ansa e vuotatela nella bacinella: oltre a recuperare -con buona probabilità- ciò che vi è caduto nello scarico del lavandino, potrete approfittarne per pulire quella parte di tubatura in cui spesso si fermano depositi come peli, capelli e residui di sapone.

Una volta ritrovato ciò che vi è caduto e aver proceduto all’opportuna pulizia, sarà sufficiente riinfilare l’ansa al suo posto e riavvitare le due ghiere, facendo attenzione a rimettere le eventuali guarnizioni esattamente dov’erano qualora si fossero sfilate o spostate e stringendo bene in modo che in seguito non ci siano perdite… e il gioco è fatto!!!

Qualora il sifone sotto al vostro lavandino fosse più vecchio e ancora in metallo, il procedimento sarebbe il medesimo, ma fate molta attenzione: purtroppo con gli anni l’acqua può corrodere le parti metalliche e smontare dei pezzi potrebbe danneggiare qualcosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.